Francesco Varanese 2018-02-25T13:12:41+00:00

FRANCESCO VARANESETutto ebbe inizio un freddo 8 dicembre dell’ormai lontano 1975 quando, appena nato, il mio tenero culetto è stato messo su una dura sella di un Malaguti 48 invece di un morbido passeggino…Con questo motorino appena sono riuscito ad appoggiare i piedi in terra venivo portato da mio padre nei campi vicino casa e tra un volo e un altro venivo incitato con le seguenti parole: “Dai gasss cazzo!!!”, questo è mio padre. Ancora oggi questo è il suo motto per spronarmi a fare meglio…
A parte gli scherzi devo proprio a lui la mia passione per questo sport. FRANCESCO VARANESE
Mi ricordo che all’età di 14 anni il mio primo motorino è stata una bellissima Red Rose con la quale mi sentivo il Fonzie di Siena e già a quell’età mi dilettavo a dar noia alle fanciulle dei dintorni…altra passione che mi contraddistingue (e qui mi è appena arrivato uno scapaccione dalla mia fedelissima ombrellina Lavinia). Poi siamo passati al 125 aspettando gli agognati 18anni per poter finalmente salire sulla mia prima ducati un monster 900 …
Da li in poi la Ducati mi dovrebbe fare un monumento a me e mio padre perché …. le abbiamo avute tutte…ma ancora la moto per me non era diventata uno sport agonistico ma era solo una passione che mi portava a girovagare tutti i giorni per la curve della mia zona…. !
Fino a 28 anni non ero mai andato in pista, né ne avevo bisogno perché per me le piste erano i tornanti vicino casa e se ripenso oggi a quanto ho rischiato di farmi davvero male ….. credo che i miracoli esistono! Poi convinto da un amico sono entrato al Mugello con una mv750 Agusta. In strada andavo forte, o almeno mi sembrava, ma in pista fu tutta un’altra musica, mi passavano da tutte le parti mi sentivo come se fossi salito in moto per la prima volta, ma questa dura lezione mi dette la giusta motivazione a migliorarmi a capire ed imparare la guida su pista ed abbandonare le scorribande stradali. Alla tenera età di 32 anni, grazie al mio amico Alex proprietario di Ducati Siena, mi sono inscritto al trofeo Hypermotard. FRANCESCO VARANESEIl primo anno e’ andato molto bene, risultato più che ottimo, primo dei rookie e quarto in assoluta. L’anno successivo ho raggiunto il secondo assoluto ma poi sfortunatamente Ducati chiuse il trofeo e dovetti ripiegare sul trofeo Hornet cap per i due anni successivi.
Due anni di gare molto sofferti e direi fin’anche buttati sia per la moto che si rompeva ogni tre per due sia per l’elevato livello del trofeo, quell’anno capii che se avessi voluto dei risultati sarei dovuto essere seguito da un team serio, anche perché ancora oggi da solo non riesco nemmeno a cambiare una gomma!!! Così, grazie ad una serie di fortuite coincidenze, nel 2012 ho conosciuto Alberto, responsabile della Speedy Bike il quale mi ha convinto ad iscrivermi al trofeo amatori con un Honda cbr 600. Il primo anno 2012, 4 assoluto e 2 di categoria, l’anno successivo 2013, 7 assoluto e 5 di categoria. Ma oltre a dei risultati ottimi per le mie

capacita’ ho trovato nel Team un gruppo di amici e di persone che mi hanno saputo stimolare, migliorando nel tempo. Ringrazio tutti non dico i nomi perché chi mi conosce già li sa, spero che il 2014 sia un altro anno fortunato … ma la fortuna non basta bisogna darsi da fare e questo sarà il mio motto!!!